3

Trollbeads: pesce tesoro

Voglio presentarvi l’ultimo pezzo che ho aggiunto al mio bracciale Trollbeads ispirato al mare per completarlo: il pesce tesoro. L’ho desiderato per tantissimo tempo e solo in questo periodo (costa 80€) me lo sono potuto permettere. 

 
Come vedete si compone di due parti, la testa e la coda, e al centro potete mettere il suo tesoro, il beads che più vi piace. Devo dire che dona tutto un altro aspetto al bracciale, lo valorizza, e poi cioè guardate quanto è carino! A mio avviso un Trollbeads ben fatto ha un sapiente mix di beads in vetro e argenti, ma va cosa dico un Trollbeads è sempre ben fatto! Comunque sono davvero tanto contenta, pensavo che il bracciale diventasse meno portabile con il pesce tesoro e invece no, continuo anche a dormirci la notte, non me ne separo mai. 

   
   

Annunci
0

Nike Roshe one id

Eccomi qui! Insomma sta per arrivare il mio compleanno (lunedì faccio 26 anni) e per l’occasione mi sono voluta far regalare da mia sorella uno splendido paio di Nike personalizzate, le Roshe one ID.  

 
Adoro l’idea di poter creare un modello tutto mio anche perché, diciamocelo, quant’è difficile, a volte, trovare un paio di scarpe da ginnastica che ci soddisfi appieno in termini di colori? Credo che ormai sappiate che il verde Tiffany è il mio colore preferito ma una scarpa totalmente di questa tonalità la trovo abbastanza difficile da abbinare ( anche se è il mio sogno). Cosa ho fatto allora? La stampa base è una meravigliosa alternanza di nero, grigio scuro e grigio chiaro mentre il logo, la fodera interna e i lacci…verde Tiffany!!! Il risultato è una scarpa perfettamente abbinabile con qualsiasi outfit e anche molto molto comoda!!! Sul sito ci sono vari modelli ID, ovvero da poter personalizzare e, davvero potete decidere tutto i lacci, la suola, la fodera interna, tutto! Il prezzo rimane sempre quello indicato, qualsiasi cosa scegliete per la vostra scarpa non è un sovrappiù che si aggiunge al costo finale solo che servono circa tre settimane per realizzarle, io le ho ordinate il tre settembre e sono arrivate il 25. Un’altra cosa carina sono le scritte che ho messo dietro: sulla scarpa sinistra il mio nome (sempre in verde Tiffany) e su quella di destra…beh guardate un po’:

  
Ahahaahah! A presto ciao!!!

   
   

0

Perchè ho interrotto la lettura di “Lolita” di Nabokov

Ieri, con un pó di superficialità a dire il vero, ho iniziato a leggere il romanzo “Lolita” di Nabokov. Sapevo, per carità, che l’argomento trattato fosse assai scabroso ma non a tal punto. Carissimi, dopo una trentina di pagine ho interrotto la lettura, non ce l’ho fatta ad andare avanti e anzi mi hanno detto che il continuo è anche peggio! Quando lui dice di andare al parco giochi solo per vedere le “ninfette” in libertà e di eccitarsi davanti ai loro gesti innocenti come il raccogliere una biglia sotto la panchina o il riallacciarsi le scarpe… ho trovato tutto questo disgustoso e non ho potuto procedere oltre. Ho letto tantissimi libri cosiddetti “pesanti” ma il quantitativo di pagine o lo stile qui non c’entrano niente, è il tema che mi sconvolge, su queste cose sono molto sensibile e devo dire che mi fanno paura si, proprio paura. Ecco quindi un’altra delle mie letture interrotte, il leggere mi deve dare sensazioni piacevoli e grandi emozioni ma non schifo, proprio non ci sono riuscita perdonatemi!

2

Prime impressioni stick labbra al cocco de “I Provenzali”

E insomma oggi, tutta contenta, mi sono comprata lo stick labbra de “i provenzali” al cocco anche in offerta a 1,69€ da acqua e sapone. Naturalmente vi parlo delle primissime impressioni:sono rimasta un pó delusa. Il mio rammarico non riguarda però la qualità del prodotto, quella non la discuto, e adoro il fatto che la casa si impegni a non testare sugli animali, ma la profumazione: non è cocco! Quando compro qualcosa al cocco, per cui ho una sorta di ossessione, mi aspetto un profumo dolce e tropicale al tempo stesso, non saprei descrivervelo a parole solo posso dire che questo stick labbra non sa di cocco! Sa più di frutta, è estremamente dolce e nemmeno tanto “accio” come profumo, ma se voi come me adorate il cocco e volevate comprare appunto questo stick vi dico di no: potreste rimanerne delusi. Che peccato! 

  

1

Usare il bullet journal come diario

Oggi qui a Roma il tempo è uggioso e piove ma adoro le domeniche così, sono totalmente pervasa da quel relax e senso di comfort casalingo che il clima impone. A tenermi compagnia, oltre al calcio anche se la mia adorata Roma ha giocato ieri, ci sono le mie agende e adesso voglio proprio parlarvi del metodo che uso per scrivere ogni giorno il diario anche se magari ho poco tempo.

Il mio rapporto con il Journaling è sempre stato altalenante ma non perché non mi piaccia scrivere il diario ma perché a volte, a fine serata, si è davvero troppo stanchi per stilare il resoconto della giornata. Mi rammarico però sempre di quei giorni che non sono stati registrati su carta e penso a quanti momenti preziosi magari sono andati persi. Come fare allora?

Tempo fa, ho scoperto e sono rimasta affascinata dal “bullet journal”,un sistema di organizzazione molto pratico, una sorta di to do list avanzata e l’ho subito usato per organizzare le mie giornate. Praticamente basta una moleskine (o simile) a quadretti, e a ciascun bullet si da un significato specifico. È proprio come fare una lista degli impegni della giornata e si possono usare vari simboli a seconda che quell’evento sia una priorità, un compito in fase di svolgimento, un appuntento di lavoro e così via. A inizio mese si stila poi su una pagina il calendario di modo tale da poter organizzare anche impegni futuri. Il tutto tenuto sotto controllo dall’indice perche, ricordate, le pagine del bullet journal vanno sempre numerate. Vi rimando al sito http://www.bulletjournal. com per tutte le informazioni e spiegazioni varie anche perché io ho modificato un pochino questo sistema. 

  
Praticamente ho preferito le Filofax per gli impegni di tutti i giorni questo perché ho bisogno di portarmi dietro sempre un pezzetto del mio mondo e magari con un solo taccuino non riuscivo a organizzarmi con indirizzi, numeri di telefono e le liste perché alle volte cose che mi servivano erano su un taccuino ormai finito e che non potevo portarmi dietro invece con un sistema come quello filofax tolgo e metto fogli a più non posso. Poi nella mia agenda io tengo foto e varie memorabilia perché mi aiuta a sentire sempre un po di “casa” ovunque vada. 

Come uso invece il bullet journal? Come diario!!!  

 
Sabato scorso ho comprato questo delizioso taccuino Moleskine di Snoopy e da quel giorno ho ripreso a registrare i piccoli e grandi eventi delle mie giornate, talvolta anche in tempo reale! Non ci vuole niente infatti a mettere un puntino, una casella o un cuoricino e scrivere una cosa che vogliamo ricordare. Il mio cane fa una marachella, mia madre mi fa un regalo inaspettato, mi capita una bella cosa e la annoto così, senza nessun preambolo e si, mi sembra di averla fissata nell’eternità! Registro anche il clima del giorno, cosa ho mangiato, cosa ho letto e tutto ciò che mi piacerebbe poter rileggere in futuro. Senza contare che incollo biglietti del cinema, scontrini, biglietti dei posti che visito…viene fuori qualcosa di fantastico ve lo assicuro e richiede pochissimo tempo! Io lo consiglierei anche a una neomamma che ha poco tempo ma vuole registrare ogni istante con il suo piccino. Che cosa adorabile!!!

0

Rewiew Filofax Lockwood in Aqua

Eccomi qui a parlarvi di nuovo di una delle mie passioni: agende e organizzazione. Stamattina mi sono messa a tempestare Filofax uk, poverini, di email perché volevo il track number del mio ordine, una filofax Lockwood color acqua. Pensavo arrivasse entro Martedì o Mercoledì invece sorpresa!!! È arrivata oggi! Mi complimento di nuovo con l’azienda sempre precisa, puntuale e impeccabile. 

L’acquisto di quest’agenda, in vista del mio compleanno il 28, è stato a lungo rimuginato nella mia testa per il fatto che, come sapete, non prediligo le agende in pelle. Quello che mi ha spinto a comprarla ve lo confesso è il colore, a dir poco fantastico, e che credo diventerà introvabile con il tempo come la tanto agognata acqua Malden. 

   
 
Eccola qui: la Filofax Lockwood personal in color “Aqua”. Il colore della seconda foto è reale e la struttura dell’agenda è resistente come d’altronde quella di tutte le Filofax.

Innanzitutto quella che vedete sul davanti è un’ampia tasca trasversale esterna. Dietro, sempre all’esterno, c’è un’altra comoda tasca con zip.

  
Appena aperta, a sinistra troviamo quattro slot per le carte di credito e una tasca trasversale. Invece alla fine c’è un’altra comoda e ampia tasca verticale e un porta penne elasticizzato.

   
   
L’unica pecca che posso trovare a questa splendida agenda, se pecca può essere, è che il cinturino di chiusura è corto e quindi non si può “rimpinzare” come sono abituata. Per il resto posso dirvi che questa organizer è molto elegante, compatta e assolutamente portabile.

Sul sito Filofax Italia purtroppo non la vendono, o meglio è disponibile solo in due colori. Questa l’ho presa dal sito inglese per il costo di 75 sterline più dieci sterline di spedizione. Che dire! L’ho aperta e utilizzata subito non ho resistito!!!

0

se sei vittima di bullismo…

Se sei vittima di bullismo, ho da dirti un paio di cose…So come ti senti:inutile, solo, terribilmente spaventato e umiliato…è bruttissimo. Ma non credere a quello che ti dicono, non credere di non valere anzi, per mia esperienza so che il bullo “fiuta” chi potrebbe metterlo all’ombra e tenta di distruggerlo. Può darsi che riderai di quello che ho appena detto o penserai che sia una cazzata ma non lo è credimi: loro capiscono che sei speciale ed hanno paura di te! Non cadere nella loro trappola e non stare al loro gioco! Di tutto quello che ti dicono, convinciti del contrario, perché così avrai bene in testa la realtà. 

Parlane con qualcuno, il bullo è vile e vigliacco e, quando si sente smascherato, scappa via a gambe levate. Quello che mi preme è che non rimanga ferita alcuna nel tuo subconscio, impara una lezione ma non fartene toccare: è normalissimo incappare in qualche stupido nella Vita. Io so come ci si sente, so come si vive quei momenti, quindi ti parlo con il cuore. 

Fatti un giro in Internet, una bella ricerca su quante persone famosissime hanno vissuto la tua stessa esperienza: i bulli hanno preso una bella cantonata non trovi? E allora vedi che ho ragione? Dammi retta, fatti coraggio, chiedi aiuto a chi ti vuole bene e metti fine a questa situazione! Se vuoi scrivermi io sono qui!!! Buon anno scolastico e forza!!!